Un altro modo per parlare di emozioni …. il lavoro con l’artetarapia

INCONTRO FORMATIVO SUL MUTISMO SELETTIVO -Favria-
16 ottobre 2017
IL MUTISMO SELETTIVO IN-FORMAZIONE TOUR IMPERIA
18 gennaio 2018

Un altro modo per parlare di emozioni …. il lavoro con l’artetarapia

Lavoro di Arteterapia con E. Quando diventa importante il contatto con i materiali … data la paura di sporcarsi e di toccare tutto ciò che si conosce poco. “Io non posso toccare quelle cose … perché  mi sporco” “e poi senti l’odore delle foglioline secche che puzza”.

Attraverso il “gioco del mercato” si perde il controllo eccessivo sul contesto e sui materiali e ci si inizia a sciogliere passando attraverso il travaso per non sporcarsi e mischiando poi tutto con le mani … accompagnati da una canzoncina cantilena che arriva spontanea. Le rigidità diventano sorriso e divertimento e quando si fa notare che si è “venduto” bene con le mani … con un sorriso grande la risposta arriva “Io ci ho provato e le mani si sono divertite.

L’arteterapia può essere definita come l’insieme dei metodi che utilizzano le attività creative, artistiche o visuali per accompagnare e supportare l’individuo nel recupero della sfera affettiva, emotiva, relazionale e nella crescita personale.

Matteo Corbetta, arteterapista, collabora con lo Studio S.m.a.i.l. ormai da diversi anni. Per conoscere meglio lui e il suo lavoro potete leggere l’intervista disponibile al link: https://ilblogdiadri.altervista.org/2018/01/larteterapia-ovvero-disegno-non-peculiarita-dei-bambini-riappropriamoci-della-nostra-creativita/